La sindrome di Cotard. Definizione e Diffusione

Categories Articoli vari

COTARD E LA DEFINIZIONE DI DELIRIO

Jules Cotard, neurologo francese, nel 1880 descrisse per la prima volta la sindrome chiamandola “le délire de négation” (delirio di negazione).

Delirio significa etimologicamente “fuori dal solco“, riferendosi ad una situazione in cui viene ad essere smarrita la percezione della realtà.

COME SI MANIFESTA

Nello specifico la sindrome di Cotard consiste in una abominevole percezione di essere privati degli organi interni.
Chi ne è affetto vive una condizione reale e terrificante, in cui si sente mancante di polmoni, fegato, cuore, trachea, pancreas, intestino o comunque ogni parte anatomica interna.

Il soggetto che ne è colpito vive certezza che in lui sono venuti a mancare gli organi che ne hanno composto la struttura vitale.

Spesso è presente una intensa sensazione di essere privato da ogni condizione di realtà, con convinzioni di morte di persone care.
Altrettanto possibile è la certezza che i propri organi abbiano avuto una trasformazione, un “indurimento” se non una vera pietrificazione.

In generale il delirio è una condizione fortemente debilitante che incide in modo sostanziale nel funzionamento psicologico individuale.

Ad esempio nella Sindrome di Cotard si ha l’idea di essere assenti alla vita e completamente inadatti ad essa.

L’individuo è totalmente assente a sé stesso ed estraneo alla volontà di esistere, sebbene sia terrorizzato dalla sensazione di “non esistere”.

DIFFUSIONE

Si tratta di una sindrome particolarmente infrequente di cui si conoscono pochi casi nell’intera nazione. La quotidianità ambulatoriale è invece ben diversa rispetto a questo genere di disfunzione psichiatrica; fortunatamente le nevrosi, per quanto insidiose, sono più comunemente di natura intimamente depressiva.

La psicoterapia del Processo Anevrotico Terapeutico (PAT) ha azione assai incisiva nel risolvere le nevrosi e ristabilire il benessere dell’individuo.

Il Processo Anevrotico fa leva sulle reali possibilità e risorse del paziente che il terapeuta orienta verso la guarigione.

Loris Pinzani è autore di narrativa oltre che di saggistica clinica; coautore in trattati a carattere sociologico; è consulente psicologo per reti televisive, dove conduce rubriche di psicologia. Consulente nazionale in ambito psicologico del COPII, unisce all'attività di psicologo una intensa ricerca in materia terapeutica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commentti protetti da WP-SpamShield Anti-Spam