IL DUBBIO

Il dubbio è la condizione normale dell’esistenza e la sua gestione distingue gli uomini e le loro storie secondo certi parametri.

In effetti la maggior causa di dubbio nella mente riguarda l’incertezza di essere oggetto di un’attenzione affettiva: essere amati. In assenza di questa condizione la mente cerca ogni strada per assentarsi; la migliore e più veloce è utilizzare una sostanza stupefacente.

Tutto avviene quasi sempre senza che l’individuo ne sia consapevole

 

L’ALCOL

L’alcol è tradizionalmente in Occidente e soprattutto nelle zone adriatiche utilizzato per avere vigore ed in esso l’ebrezza che ne deriva.
L’ambiente, la cultura locale e la consuetudine hanno un messaggio di forte potere, presentando i prodotti alcolici con la grande facilitazione che consiste nell’essere di uso comune, per cui dotati di grande reperibilità, come è normale per una sostanza alimentare più che stupefacente.

Naturalmente il confine è labile e quello che è alimentare si trasforma in stupefacente in senso clinico. L’alcol è facilmente reperibile e socialmente accettato, costa poco ed ha effetti estremamente veloci oltre che essere compatibile all’uso sociale.

alcolismo1

 

LA COMPONENTE GENETICA DELL’ALCOLISMO

Le ricerche hanno stabilito l’importanza della componente genetica nell’alcolismo, in ogni caso è determinante lo svolgimento della storia di vita.
Chiunque abbia una sofferenza affettiva continua è portato ad assentarsi dal percepire questa sofferenza e da quello che l’ha causata.

Il risultato è l’uso delle sostanze psicotrope, in grado di provocare l’assenza dalla realtà.

Nel 2017 a Firenze si terrà un convegno in cui verrà trattata la psicoterapia nell’ambito delle tossicodipendenza, incluso dell’alcolismo.

Loris Pinzani è autore di narrativa oltre che di saggistica clinica; coautore in trattati a carattere sociologico; è consulente psicologo per reti televisive, dove conduce rubriche di psicologia. Consulente nazionale in ambito psicologico del COPII, unisce all'attività di psicologo una intensa ricerca in materia terapeutica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commentti protetti da WP-SpamShield Anti-Spam